Agenzia Dire. Paolo Capone, Leader UGL: “No a licenziamento collettivo. Prioritario salvaguardare livelli occupazionali”

AgenPress. “Preoccupa l’avvio della procedura di licenziamento collettivo di 28 lavoratori da parte dell’Agenzia Dire. Si tratta di un segnale allarmante per tutto il mondo dell’editoria. Come sindacato UGL esprimiamo massima solidarietà e vicinanza ai lavoratori. In tal senso, sosteniamo lo sciopero di 24 ore indetto dall’assemblea dei redattori, e auspichiamo la convocazione di un tavolo tra istituzioni e parti sociali affinché venga presto trovata una soluzione alternativa che tuteli i livelli occupazionali e metta al centro i diritti dei lavoratori”.
Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito allo sciopero di 24 ore indetto mercoledì 27 settembre, dall’assemblea dei redattori dell’Agenzia Dire, per protestare contro l’avvio della procedura di licenziamento collettivo di 28 lavoratori.
Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie