Studenti in tenda. MOIGE: “Esprimono visivamente il disagio dei genitori,discriminati fiscalmente, dinanzi alle spese per formarli”

AgenPress. Gli studenti universitari tornano a manifestare contro il caro affitti, accampandosi con le tende davanti agli atenei. Prezzi delle stanze sempre più alti, spesso anche con contratti irregolari, bollette e caro vita in aumento stanno rendendo studiare all’università sempre di più un lusso per pochi.

Una protesta condivisa dal MOIGE – Movimento Italiano Genitori, che ha più volte evidenziato come in Italia sia necessaria una riforma della fiscalità in favore dei genitori con figli a carico.

“La protesta degli studenti accampati nelle tende esprime il profondo disagio delle loro famiglie, nel non poter detrarre neanche 1 euro dalle tante spese che servono per crescere i propri figli. – Commenta Antonio Affinita, Direttore Generale del MOIGE – Cifre sempre più alti per il loro sostentamento, per mandarli a scuola, per garantire loro una buona educazione e formazione, questo è un discrimine fiscale che va risolto. Le famiglie devono pagare le tasse anche sulle spese che hanno per i propri figli. Queste somme andrebbero detratte completamente dal reddito da tassare dei genitori”.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie