Codacons: no a bonus benzina, palliativo che non risolve emergenza prezzi

AgenPress. Il Codacons si scaglia contro il bonus benzina varato dal Consiglio dei Ministri per le famiglie meno abbienti.

Si tratta di un palliativo che non risolve affatto l’emergenza prezzi, una goccia nel mare di entità modesta e di cui beneficeranno in pochi, nonostante il caro-carburanti stia provocando danni economici enormi a tutto il paese – spiega il Codacons – In base alle nostre stime, l’escalation dei listini alla pompa sta determinando, tra effetti diretti e indiretti, ricadute per circa 14,7 miliardi sulle tasche degli italiani, uno tsunami che non può certo essere affrontato ricorrendo a bonus una tantum e solo per le famiglie con Isee bassi.

“Il Governo, decidendo di non intervenire sulle accise e limitandosi all’elemosina del bonus benzina, di fatto determina una speculazione dello Stato a danno dei consumatori ottenendo, ai livelli attuali dei listini alla pompa, ben 5,6 miliardi di maggiori incassi grazie alle tasse sui carburanti – denuncia il presidente Carlo Rienzi – Un comportamento scorretto e immorale che siamo pronti a denunciare nelle competenti sedi di giustizia e dinanzi le autorità europee”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie