Napolitano. Funerali di Stato in forma laica sul sagrato di Piazza Montecitorio. Domani la camera ardente

AgenPress – Il sottosegretario di Stato Alfredo Mantovano ha disposto che per il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano si celebrino le esequie di Stato. Non sarà così necessario convocare un Cdm straordinario. “A seguito del decesso del Presidente emerito della Repubblica senatore di diritto e a vita Giorgio Napolitano – si legge nel provvedimento – si dispone, dal 22 settembre 2023 fino al giorno della celebrazione delle esequie di Stato, l’esposizione a mezz’asta delle bandiere nazionale ed europea sugli edifici pubblici dell’intero territorio nazionale e sulle sedi delle rappresentanze diplomatiche e consolari italiane all’estero. Il giorno delle celebrazioni delle esequie di Stato sarà dichiarato lutto nazionale”.

I funerali di Stato si svolgeranno in forma laica  sul sagrato di Piazza Montecitorio. Così come era stato fatto per gli ex presidenti della Camera Pietro Ingrao e Nilde Iotti. In quelle due occasioni, venne allestito un baldacchino davanti all’ingresso del Palazzo per ospitare la famiglia, i parlamentari e le più alte cariche dello Stato che presenziavano alla cerimonia. Mentre la salma era stata deposta su un catafalco di fronte al palco delle autorità. Quasi sicuramente, si spiega in ambienti parlamentari, si seguirà lo stesso schema anche in occasione dei funerali di stato laici di Napolitano.

La camera ardente del Presidente Napolitano sarà aperta domani alle 10 alla presenza del Presidente della Repubblica e del Presidente del Senato. Dalle 11 l’accesso sarà aperto a tutti fino alle 18 e poi dalle 10 alle 16 di lunedì.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie