Usa. Pentagono, le armi inviate in Ucraina a rischio furto. Misure di sicurezza non efficaci

AgenPress –  Le armi e le munizioni che i soldati Usa stanno muovendo attraverso l’Europa per trasferirle in Ucraina rischiano di essere rubate o di andare perdute perché le misure di sicurezza non vengono osservate in modo efficace. E’ l’allarme contenuto in un rapporto del Pentagono che punta il dito in particolare contro un sito logistico in Polonia. La valutazione degli ispettori del dipartimento della difesa americano è avvenuta tra gennaio e giugno.

Nel rapporto del Pentagono si citano due trasferimenti di armi. Il primo riguardava 60 container arrivati tramite in treno dalla Germania, insieme a sei obici M109A6 e sei porta munizioni per artiglieria M992.

L’altro era il trasferimento di 14 Bradley M2A2, 12 obici e sette portamunizioni M992 traportati a bordo di camion commerciali. In entrambi i casi, gli investigatori del dipartimento della difesa hanno constatato che i soldati incaricati di sorvegliare l’attrezzatura “non erano completamente preparati” per la loro missione. A giugno, inoltre, diverse scatole di munizioni sono state rubate da un treno ma poi recuperate dalla polizia polacca.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie