Il Papa ricorda don Puglisi

AgenPress. In due post su X dall’account @Pontifex, il Papa ricorda il sacerdote siciliano ucciso trent’anni fa da Cosa Nostra per la sua opera incessante a favore dei più giovani e contro la mafia.

Quello di padre Pino Puglisi, il sacerdote siciliano ucciso da un proiettile alla nuca da due killer assoldati da quella mafia che provava a contrastare attraverso i valori del Vangelo.

Oggi, a 30 anni da quel brutale omicidio, Papa Francesco ricorda questo piccolo sacerdote siciliano e la sua grande opera compiuta per la Chiesa e per lo Stato.

I post del Papa

“Don Pino Puglisi amava dire: ‘Se ognuno di noi fa qualcosa, allora possiamo fare molto’”, si legge nel primo post del Papa. “Sia questo l’invito per ciascuno a saper superare le tante paure e resistenze personali e a collaborare insieme per edificare una società giusta e fraterna”.

“Sull’esempio di Gesù, – è il secondo messaggio del Pontefice – don Pino Puglisi è andato fino in fondo all’amore: ha prediletto i piccoli e gli indifesi, li ha educati alla libertà, ad amare la vita e a rispettarla. E ha dato sé stesso per amore abbracciando la Croce sino all’effusione del sangue”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie