Putin brinda con Kim. Sostegno alla guerra contro l’Ucraina. “Lotta sacra” della Russia contro le forze egemoniche

AgenPress – Il leader della Corea del Nord  Kim Jong Un ha incontrato il presidente russo Vladimir Putin, in un vertice attentamente monitorato che, secondo l’Occidente, potrebbe sfociare in un accordo sulle armi per rafforzare l’invasione dell’Ucraina da parte di Putin.

Il presidente russo ha segnalato la volontà di assistere la Corea del Nord nello sviluppo del suo programma spaziale e satellitare, mentre ha offerto a Kim Jong Un un tour del vasto sito di lancio spaziale russo di Vostochny prima dei  previsti colloqui sugli armamenti . Quando un giornalista gli ha chiesto se la Russia avrebbe aiutato la Corea del Nord a lanciare i propri satelliti e razzi, Putin ha risposto: “Questo è esattamente il motivo per cui siamo venuti qui”.

I colloqui iniziali tra i due sono durati poco più di un’ora e si sono concentrati su “cooperazione economica, questioni umanitarie e situazione nella regione”, ha detto Putin.

“Sono così grato che stiate prestando così tanta attenzione alla nostra visita in Russia”, ha detto Putin al cosmodromo di Vostochny, aggiungendo: “Sono sicuro che rimarremo insieme nella nostra lotta contro l’imperialismo”.

Durante il pranzo Vladimir Putin ha alzato il bicchiere e ha brindato a Kim Jong Un della Corea del Nord durante un pranzo ufficiale in un vertice che si è svolto in Russia.

Putin ha alzato il bicchiere e ha detto: “Un brindisi al futuro rafforzamento della cooperazione e dell’amicizia tra i nostri paesi”.

“Per il benessere e la prosperità delle nostre nazioni, per la salute del presidente e di tutti i presenti.” Kim ha risposto a tono dicendo: “Propongo un brindisi alla salute di Putin”.

Kim ha affermato che  i due paesi hanno “molte questioni” su cui possono cooperare. Ha elogiato la Russia per essersi “opposta alle forze egemoniche” per difendere la sua sovranità e sicurezza – un velato riferimento agli Stati Uniti e all’Occidente – e ha affermato di aver espresso “il sostegno pieno e incondizionato a tutto ciò che la Russia fa in risposta”.

Il leader nordcoreano ha affermato che il suo Paese ha sostenuto l’invasione russa della vicina Ucraina. “La Russia è impegnata in una lotta sacra per la sua sovranità e sicurezza contro le forze egemoniche. La Corea del Nord sostiene tutte le decisioni di Putin.”

I due avrebbero dovuto discutere un accordo commerciale durante il vertice che potrebbe includere la fornitura da parte della Corea del Nord alla Russia di munizioni, che potrebbero essere utilizzate nell’invasione in corso dell’Ucraina.

Kim Jong Un ha assicurato a  Putin che le forze di Mosca otterranno una “grande vittoria” sui suoi nemici, secondo le agenzie di stampa russe.

“Siamo fiduciosi che l’esercito e il popolo russo riporteranno sicuramente una grande vittoria nella santa lotta per punire l’accumulazione del male”, ha detto Kim.

Kim ha poi parlato della continua guerra con l’Ucraina, dicendo: “Sono profondamente convinto che l’eroico esercito e la nazione russa erediteranno in grande misura la tradizione della vittoria e dimostreranno virtù e onore inestimabili sul fronte dell’operazione militare speciale”.

Il governo degli Stati Uniti  ha dichiarato la scorsa settimana  che i negoziati sugli armamenti tra Russia e Corea del Nord stanno “avanzando attivamente” e che ulteriori colloqui potrebbero aver luogo come parte degli sforzi della Russia per trovare nuovi fornitori di armi da utilizzare nella sua guerra contro l’Ucraina. Pyongyang potrebbe nel frattempo cercare l’accesso alle armi che le sono state vietate dalle sanzioni delle Nazioni Unite, in particolare per il suo programma di missili balistici con capacità nucleare.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie