Meloni. Noi dalla parte del buon senso, degli italiani, la sinistra dall’altra, pur di attaccare il Governo

AgenPress – “Abbiamo di fronte la legge di bilancio, con poche risorse da spendere grazie ai nostri predecessori che hanno gettato dalla finestra miliardi per tentare di comprare il consenso dei cittadini. Concentreremo le risorse sulle nostre priorità, a partire dalla difesa del lavoro e dei salari, dalla sanità e dalla natalità”. Lo ha detto, secondo quanto si apprende, la premier Giorgia Meloni, all’Assemblea di Fdi.

“Questo  sarà anche l’anno della riforma costituzionale, dei primi mattoni della riforma fiscale, della parte più consistente della riforma della giustizia. Sarà l’anno in cui cominciare a mettere mano alla burocrazia, all’emergenza abitativa, in cui rafforzare la scuola del merito”.

“In questo primo anno è andata sempre così: noi dalla parte delle cose di buon senso, dalla parte degli italiani fino ad oggi indifesi, impauriti, vessati. E quelli della sinistra automaticamente dall’altra, pur di attaccare il Governo”, ha aggiunto.

“Quando facemmo una norma contro i rave illegali che lasciavano dietro di sé macerie, degrado, e perfino giovani vittime, a volte  ci dissero che era un provvedimento inutile, ma nessuno dice oggi che dall’inizio dell’anno in Italia non c’è mai stato un rave illegale. Quando abbiamo ingaggiato la battaglia contro quelli che occupano abusivamente le case degli altri – ha aggiunto – la sinistra si è schierata con gli occupanti. Quando abbiamo salvato il carcere ostativo, un pilastro della lotta antimafia, la sinistra ha fatto ostruzionismo sperando che il decreto decadesse, anche con il rischio di favorire qualche boss”.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie