Il sottosegretario all’Istruzione Frassinetti: “Non basta il volontariato per chi ha commesso atti gravi”

AgenPress. “Chi viene sospeso va poi seguito dalla scuola in modo che certi atteggiamenti che hanno portato alla sospensione non si ripetano più. L’opera di volontariato può essere utile a far riflettere chi ha commesso atti gravi. Da solo però non basta, ci vuole l’attenzione dei docenti e della famiglia per far rientrare il ragazzo nell’alveo della normalità”.

“Pronti a rivedere i programmi, tornerà l’educazione civica”

“Un altro punto della nostra agenda è la revisione dei programmi e il potenziamento dello studio di alcune materie rispetto ad altre.  In particolare, per quanto riguarda una delle mie deleghe principali, mi sto occupando della definizione delle linee guida dell’educazione civica, prevedendo un’istituzione di un gruppo di lavoro che comprenderà esperti vari, tra cui quelli sull’educazione alimentare per approntare in maniera condivisa e chiara quali saranno i contenuti della materia”.

A dirlo il sottosegretario all’Istruzione Paola Frassinetti in un’intervista al quotidiano L’Identità.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie