G20. Meloni, la dichiarazione finale è un compromesso che non piace a Kiev. Nessuna condanna alla Russia

AgenPress – “Abbiamo puntato ad avere una dichiarazione finale che avesse riferimento specifico all’Ucraina”, un testo “che certo è di compromesso ma molto importante, frutto di un lavoro lungo e difficile”. Così la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, in conferenza stampa al termine del G20 in India.

La dichiarazione del G20 di Nuova Delhi non piace all’Ucraina, che corregge l’atto con la penna rossa e stigmatizza l’assenza di una netta condanna della “guerra di aggressione della Russia”. Le conclusioni del vertice 2023 in India piacciono invece a Mosca, che apprezza evidentemente i toni.

“Siamo grati ai partner che hanno cercato di includere una formulazione forte nel testo. Tuttavia, per quanto riguarda l’aggressione della Russia contro l’Ucraina, il G20 non ha nulla di cui essere orgoglioso”, scrive in post su X il portavoce del ministero degli Esteri ucraino Oleg Nikolenko, che poi scrive: “Ecco come potrebbero apparire gli elementi principali del testo per essere più vicini alla realtà”, aggiunge allegando le correzioni che Kiev avrebbe apportato al testo.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie