Marattin (Iv) replica al ministro Crosetto: “Un paese con 3 miliardi di debito non dovrebbe neanche guardare le regole fiscali europee”

AgenPress. “Un paese con 3mila miliardi di debito pubblico non dovrebbe neanche guardarle le regole fiscali europee. Dovrebbe voler autonomamente ridurre il debito, senza che nessuno lo obblighi a farlo, per spostare risorse dal pagamento degli interessi a scopi più produttivi (welfare, riduzione pressione fiscale) e per non pregiudicare il futuro di chi verrà dopo di noi. In ogni caso, la discussione sulla riforma del Patto è in corso da mesi.

Ma il governo, invece di starci dentro per evitare gli eccessi nord-europei, si isola non ratificando la riforma del Mes e blaterando di improbabili esclusioni di alcune tipologie di spese dalle regole. Sarebbe come se dicessi che il peso che ho messo su mangiando la pasta, non conta. Ma il peso che conta è quello della bilancia, non quello che scelgo di annotarmi sul quaderno per sentirmi meglio”.

A dirlo Luigi Marattin, economista e deputato di Italia Viva in un’intervista al quotidiano L’Identità.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie