Anagni. Gruppo di diciottenni prende a calci in testa una capretta fino ad ucciderla. Poi posta il video sui social

AgenPress – I carabinieri della compagnia di Anagni stanno esaminando le immagini diffuse in mattinata dall’edizione di Frosinone del quotidiano Il Messaggero, nelle quali si vede un gruppo di diciottenni al termine di un compleanno uccidere a calci sulla testa una delle caprette che si trovava nell’agriturismo dove si erano tenuti i festeggiamenti.

Nel primo video, diffuso sui social, si vedono i ragazzi trasportare su una carriola una capretta che poi viene lanciata da una finestra; come riporta anagnia.com nel secondo video si vede uno dei ragazzi del gruppo che le si avvicina di soppiatto e quando l’ha a tiro le sferra un calcio terribile. La capretta stramazza e una volta a terra si scontorce per i dolori; il ragazzo – non contento – la colpisce di nuovo: una, due, tre volte. Fino a farle perdere i sensi.

Dopo pochi minuti l’animale smette di respirarema il ragazzo, non contento, continua a colpirla a calci mentre – esanime – è a terra, incitato dai grugniti degli amici e delle amiche: “dai, fallo di nuovo; ancora! Ancora!“.

Tutti, attorno, se la ridono e lui, stanco e col respiro affannoso ma soddisfatto dello scempio orribile del quale si è appena reso protagonista,si allontana lasciando l’animale morto a terra sghignazzando verso il suo amico che lo sta riprendendo con lo smartphone.

Ad assistere alla scena – come detto – alcuni altri giovani, sia maschi che femmine, che non solo rimangono impassibili, ma non fanno neanche nulla per salvare la capretta dalla crudeltà del loro amico. Anzi, lo incitano – ancora grugnendo – a colpirla ancora, e ancora, e ancora.

L’episodio è accaduto domenica sera in un agriturismo tra Anagni e Fiuggi. Il proprietario della struttura ha denunciato l’episodio ai carabinieri che ora procedono per il reato di ‘omessa custodia o malgoverno di animale’.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie