Polonia e Stati baltici si impegnano a chiudere il confine con la Bielorussia in caso di “incidente critico”

- Advertisement -spot_imgspot_img
- Advertisement -spot_imgspot_img

AgenPress – La Polonia e gli Stati baltici chiuderanno completamente i loro confini con la Bielorussia se si verifica un “incidente critico” che coinvolge i mercenari Wagner. Lo ha detto lunedì il ministro degli Interni polacco, Mariusz Kamiński.

Lettonia, Lituania e Polonia, membri dell’UE che condividono un confine con la Bielorussia, sono sempre più preoccupati per la sicurezza delle frontiere da quando centinaia di mercenari Wagner sono arrivati ​​in Bielorussia su invito del presidente Alexander Lukashenko .

“Questa situazione si sta aggravando. Da molte settimane, da diversi mesi, stiamo facendo i conti con il ritorno della pressione migratoria alla nostra frontiera. Lo stesso vale per i confini dei nostri partner”, ha detto Kamiński in una conferenza stampa a Varsavia dopo un incontro con i suoi omologhi lettone, lituano ed estone.

Lo stazionamento di “diverse migliaia di mercenari” del Gruppo Wagner in Bielorussia ha aggiunto un “nuovo elemento” alla situazione lungo il confine, ha aggiunto Kamiński.

“Siamo determinati ad agire insieme, se si dovesse verificare una situazione critica, indipendentemente dal fatto che si tratti di un confine polacco, lituano o lettone, applicheremo ritorsioni immediate. Tutti i valichi di frontiera finora aperti, sia passeggeri che merci, verranno chiusi”, ha avvertito Kamiński in un post su “X” dopo la conferenza stampa.

“Chiediamo alle autorità di Minsk che il Gruppo Wagner lasci immediatamente il territorio della Bielorussia e che i migranti illegali lascino immediatamente la zona di confine e siano rimandati nei loro paesi d’origine. Se si verifica un incidente critico, indipendentemente dal fatto che avvenga al confine polacco o lituano, reagiremo immediatamente. Tutti i valichi di frontiera aperti finora verranno chiusi”.

All’inizio di agosto, la Polonia ha annunciato i suoi piani per spostare circa 10.000 truppe sul fianco orientale tra i crescenti timori per la crescente presenza di mercenari Wagner in Bielorussia.

Kamiński ha sottolineato che sono necessarie due cose: “per stabilizzare la situazione al nostro confine con la Bielorussia”.

Egli ha chiesto innanzitutto al leader bielorusso Alexander Lukashenko di ordinare alle truppe Wagner di “lasciare immediatamente” la Bielorussia e di garantire che i migranti che si sono radunati lungo il confine bielorusso siano riportati nei loro paesi di origine.

Il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha precedentemente avvertito che i combattenti Wagner di stanza in Bielorussia potrebbero camuffarsi da migranti nel tentativo di attraversare il confine.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Potrebbe Interessarti

- Advertisement -spot_img

Ultime Notizie

- Advertisement -spot_img