Afghanistan. I talebani impediscono alle studentesse di lasciare il Paese per studiare a Dubai

AgenPress – “Dopo che i talebani hanno chiuso le università femminili, la mia unica speranza era ottenere una borsa di studio che mi aiutasse a studiare all’estero”. A parlare è Natkai (nome di fantasia) studentessa afgana di 20 anni in una intervista alla BBC. I talebani hanno represso duramente le donne che si oppongono a loro.

Natkai dice che ha continuato a studiare anche se c’erano poche possibilità che potesse frequentare l’università nella sua terra natale.

Poi le è stata concessa una borsa di studio per studiare all’Università di Dubai negli Emirati Arabi Uniti (EAU) dall’uomo d’affari miliardario degli Emirati Sheikh Khalaf Ahmad Al Habtoor. Le borse di studio per le donne afghane sono state annunciate nel dicembre 2022 dopo che i talebani hanno bandito le donne dall’università.

Mercoledì 23 luglio Natkai ha salutato la sua famiglia ed è partita per l’aeroporto.

Ma le sue speranze sono state presto deluse.

“Quando i funzionari talebani hanno visto i nostri biglietti e i nostri visti studenteschi, hanno detto che alle ragazze non è permesso lasciare l’Afghanistan con un visto studentesco”, racconta Natkai che era con 60 ragazze che sono state allontanate dall’aeroporto.

I talebani hanno vietato alle donne di viaggiare da sole e consentono loro di andare all’estero solo con i mariti o con un compagno maschio imparentato come un fratello, uno zio o un padre, noto come mahram, un accompagnatore maschio. Ma anche questo non è bastato.

“All’interno dell’aereo c’erano tre ragazze che avevano un mahram”, racconta Natkai. “Ma i funzionari del ministero del Vizio e della Virtù li hanno fatti scendere dall’aereo.”

“Si tratta di un passo importante e allarmante che va oltre lo straordinario livello di crudeltà a cui i talebani già percorrono negando l’istruzione alle ragazze e alle donne”, afferma Heather Barr di Human Rights Watch.

L’ex rappresentante della gioventù afghana delle Nazioni Unite, Shkula Zadran, ha pubblicato un messaggio in cui invita l’università a non rinunciare alle ragazze.

Natkai è in uno stato di sconforto. Si era diplomata e si stava preparando per l’esame di ammissione all’università proprio mentre i talebani prendevano il potere, il 15 agosto 2021.

Natkai pensava di aver trovato il modo di seguire i suoi sogni. Dice di non avere nulla da dire ai talebani perché “non accettano né rispettano le donne”. Invita il mondo a non abbandonare le ragazze afghane e la loro istruzione.

“Ho perso questa opportunità in un paese dove essere una ragazza è un crimine. Sono molto triste e non so cosa fare o cosa mi succederà dopo.”

 

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie