Piano Mattei carceri. Del Mastro, detenuti africani scontino pena nei loro Paesi. Tossicodipendenti in comunità

AgenPress – “Ancora abbiamo un terzo dei detenuti stranieri ma con il piano Mattei” per l’Africa “stiamo lavorando per eseguire nei Paesi di provenienza le sentenze penali italiane. Tenete conto che ogni detenuto ci costa 137 euro il giorno e che per 20mila stranieri ogni giorno per 365 giorni all’anno abbiamo già trovato le risorse per tutta l’edilizia penitenziaria che serve in Italia”. Così il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro, oggi in visita al carcere di Livorno de Le Sughere, sul tema del sovraffollamento carcerario in Italia.

“Un altro terzo di detenuti sono tossicodipendenti per reati legati alla loro questione di tossicodipendenza: stiamo immaginando, con il coinvolgimento del Terzo settore, di poter consentire di eseguire le pene presso comunità terapeutiche garantendo loro, finalmente e per davvero, una seconda possibilità”, ha aggiunto  indicando le misure che il Governo sta ipotizzando per ridurre il sovraffollamento carcerario in Italia dopo aver evidenziato che 84 milioni di euro potrebbero essere stanziati per costruire nuovi padiglioni carcerari e che il Governo sta lavorando nell’ambito del cosiddetto ‘piano Mattei’ per ridurre i detenuti stranieri facendo eseguire le sentenze di condanna nei Paesi di origine laddove potranno essere raggiunti accordi in tal senso.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie