Meeting di Rimini, card. Zuppi: “L’Europa fa troppo poco per la pace in Ucraina”

AgenPress. Il titolo del Meeting, L’esistenza umana è un’amicizia inesauribile ci fa comprendere “la grandezza della nostra esistenza”, sottolinea il cardinale presidente della Cei, Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, in un dialogo con il quotidiano ‘Meeting2023’.

“L’uomo non è un’isola e cercare di esserlo fa male all’uomo. L’uomo è amicizia, è porta che si apre sempre verso l’esterno. Dio è amico, manifesta sé stesso a noi e ci insegna a non essere estranei, nemici, ma amici”.

“Per la fine del conflitto in Ucraina l’Unione Europea “fa troppo poco, dovrebbe fare molto di più. Deve cercare in tutti i modi di aiutare iniziative per la pace, seguendo l’invito del Papa per una una pace creativa”.

Inoltre, il cardinale Zuppi, inviato del Papa a Kiev e Mosca per la pace, sottolinea come “dovremmo cercare una ripresa dello spirito europeo, essere consapevoli di quanto questo sia indispensabile se vogliamo garantire ai nostri figli un futuro di pace”. Le ragioni degli uni e degli altri sulla guerra, invece, portano purtroppo a punti di vista molto diversi. “Queste diversità non devono far perdere a noi la chiarezza della responsabilità, dell’aggressore e dell’aggredito. Dobbiamo credere che ci sia un modo per arrivare a una pace giusta e sicura non con le armi ma con il dialogo”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie