Ucraina. Zelensky giura di vendicarsi dopo l’attacco terroristico russo a Chernihiv. 7 morti e 144 feriti

AgenPress – Volodymyr Zelensky ha promesso di vendicarsi dopo che sette persone, tra cui una bambina di sei anni, sono state uccise e 144 ferite in un attacco missilistico russo su una piazza centrale nella storica città ucraina settentrionale di Chernihiv. 

“Sono sicuro che i nostri soldati daranno una risposta alla Russia per questo attacco terroristico. Una risposta notevole”.

Altri quindici feriti erano agenti di polizia, ha detto il ministro degli Interni Ihor Klymenko sull’app di messaggistica Telegram. La maggior parte delle vittime erano in veicoli, attraversavano la strada o tornavano dalla chiesa, ha detto.

Il governatore regionale Viacheslav Chaus ha detto che sabato 41 persone erano in ospedale.

Zelensky ha detto che l’attacco a Chernihiv, a circa 145 km (90 miglia) a nord di Kiev, ha coinciso con la festa ortodossa della Festa della Trasfigurazione del Signore. Le persone che lasciavano la chiesa e altre che passavano erano tra quelle ferite quando il missile ha colpito un teatro dove si stava svolgendo un incontro. 

Le forze dell’ordine stavano esaminando il modo in cui i russi sono venuti a conoscenza dell’evento, che secondo Chaus includeva rappresentanti delle imprese e della comunità, ma i media ucraini hanno riferito che coinvolgevano produttori di droni.

Altri quindici feriti erano agenti di polizia, ha detto il ministro degli Interni Ihor Klymenko sull’app di messaggistica Telegram. La maggior parte delle vittime erano in veicoli, attraversavano la strada o tornavano dalla chiesa, ha detto.

Il governatore regionale Viacheslav Chaus ha detto che sabato 41 persone erano in ospedale..

Il teatro ospitava un raduno di produttori di droni, ha detto il sindaco ad interim di Chernihiv.

“Capisco che il loro obiettivo era un evento militare che si svolgeva nell’edificio del teatro e che era il loro obiettivo”, ha detto Oleksandr Lomako.

“Ma è chiaro che i russi che hanno lanciato quei missili e coloro che hanno dato loro ordini in pieno giorno alla città civile si sono resi conto che le vittime erano principalmente civili. Non c’è altro modo di interpretarlo se non un crimine di guerra contro i civili, l’ennesimo crimine di guerra russo”, ha aggiunto.

Il ministro dell’Interno ucraino Ihor Klymenko ha successivamente affermato che tutti coloro che si trovavano all’interno del teatro erano riusciti a raggiungere un riparo in tempo. “La maggior parte delle vittime era nei loro veicoli o attraversava la strada al momento dell’attacco missilistico, oltre che di ritorno da una chiesa”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie