Emergenza bocconi avvelenati: in Italia è strage silenziosa di animali

OLTRE 46MILA CANI AVVELENATI: ARRIVA IL NUMERO TELEFONICO PER TUTELARLI E DENUNCIARE CHI LI MALTRATTA


AgenPress. Bocconi avvelenati – ma anche chiodi, puntine e altri strumenti di tortura – sempre più diffusi: è strage di animali, con un incremento esponenziale degli avvelenamenti da cani (nel 2022 +30% rispetto allo stesso periodo del 2021, con oltre 46mila cani avvelenati). Una prassi medievale che però in Italia continua a essere messa in atto, specie in caso di controversie e/o conflitti tra privati. Per questo nasce “Assofido-Codacons”, una nuova associazione aderente al Codacons che si occuperà esclusivamente della difesa degli animali, anche dal punto di vista legale.

Alla luce di questa strage l’associazione mette infatti a disposizione di tutti i cittadini il numero Whatsapp 06.95550273 e l’indirizzo mail contatti@assofido.it ai quali segnalare casi di avvelenamento di cani, gatti o altri animali, con la possibilità di inviare anche foto e video e altri elementi utili a individuare i responsabili dei reati di maltrattamenti e uccisione di animali.

Allo stesso numero sarà possibile segnalare casi di randagismo in città e interagire con gli esperti di Assofido, in modo da costringere i Comuni ad intervenire per tutelare gli animali senza dimora.
I responsabili dell’abbandono degli animali saranno poi denunciati dall’associazione alle competenti autorità, ai fini dell’azione penale del caso.

In base ai dati della Lav, si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati una media di 80.000 gatti e 50.000 cani, più dell’80% dei quali rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti. Veri e propri reati che vanno combattuti e denunciati, allo scopo di fermare questa strage estiva che si ripete ogni estate nel nostro paese – conclude Assofido-Codacons.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie