Stragi del ’93, Nordio: nessuna pausa nella lotta alla mafia

AgenPress. “30 anni fa la mafia cercò di terrorizzare e destabilizzare il Paese, con un piano stragista: bombe esplosero a Milano e Roma, dopo quella di Firenze e dopo gli attentati in Sicilia contro Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Quel progetto sovversivo però fallì: la Repubblica seppe reagire, con l’introduzione di una legislazione ancora più efficace contro la criminalità organizzata e con il supporto della migliore società civile. In questa giornata, rinnoviamo allora la nostra vicinanza ai familiari delle vittime di quei vili attentati. “La lotta contro la mafia – come ammoniva Paolo Borsellino – non può concedersi pausa alcuna”. E questo è il nostro solenne impegno, da tradurre ogni giorno in azioni concrete”.

Il messaggio del Ministro della Giustizia, Carlo Nordio, nel giorno del trentesimo anniversario della strage di via Palestro a Milano e degli attentati a Roma davanti alle basiliche di San Giovanni in Laterano e San Giorgio al Velabro.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie