Vertice NATO di Vilnius. Gli alleati della NATO sostengono l’obiettivo finale di un mondo senza armi nucleari

AgenPress.  Il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari (TNP) rimane il baluardo essenziale contro la diffusione delle armi nucleari. È la pietra angolare del regime globale di non proliferazione nucleare e dell’architettura del disarmo, l’unico percorso credibile verso il disarmo nucleare e il quadro per la cooperazione internazionale nella condivisione degli usi pacifici dell’energia nucleare, della scienza e della tecnologia. 

Gli alleati rimangono fermamente impegnati nella piena attuazione del TNP attraverso i suoi tre pilastri, compreso l’articolo VI. Il blocco del consenso da parte della Russia alla decima conferenza di revisione del TNP è stato irresponsabile. Invitiamo tutti gli Stati parti del TNP a lavorare insieme per attuare e rafforzare il TNP nell’attuale ciclo di revisione del TNP. Sottolineiamo l’urgente necessità di portare in vigore il Trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari. 

Chiediamo l’immediato inizio e la rapida conclusione dei negoziati nella Conferenza sul disarmo di un trattato che vieti la produzione di materiale fissile per l’uso in armi nucleari o altri dispositivi esplosivi in ​​conformità con il rapporto CD/1299 della Conferenza sul disarmo e il mandato in esso contenuto. Chiediamo a tutti gli Stati che non lo abbiano ancora fatto di dichiarare e mantenere moratorie volontarie sulla produzione di materiale fissile da utilizzare in armi nucleari o altri dispositivi esplosivi nucleari.

Gli alleati della NATO sostengono l’obiettivo finale di un mondo senza armi nucleari, in pieno accordo con tutte le disposizioni del TNP, raggiunto in modo efficace e verificabile che promuova la stabilità internazionale e che si basi sul principio della sicurezza assoluta per tutti. Gli accordi della NATO sulla ripartizione degli oneri nucleari sono sempre stati pienamente coerenti con il TNP.

54. Ribadiamo che il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari (TPNW) si oppone ed è incoerente e incompatibile con la politica di deterrenza nucleare dell’Alleanza, è in contrasto con l’attuale architettura di non proliferazione e disarmo, rischia di minare il TNP, e non tiene conto dell’attuale ambiente di sicurezza. Il TPNW non modifica gli obblighi legali dei nostri paesi in relazione alle armi nucleari. Non accettiamo alcuna argomentazione secondo cui il TPNW rifletta o contribuisca in alcun modo allo sviluppo del diritto internazionale consuetudinario. Invitiamo i nostri partner e tutti gli altri paesi a riflettere realisticamente sull’impatto del trattato di divieto sulla pace e sulla sicurezza internazionali, incluso il TNP.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie