“Dedicata a te”, il videomessaggio del Presidente Meloni di presentazione dell’iniziativa

AgenPress. Il problema principale che ha impattato sulle famiglie italiane quest’anno è stato l’inflazione ed è un tema al quale il governo ha dedicato diverse misure dall’inizio del suo mandato: penso al tema del rafforzamento dei salari più bassi, particolarmente col taglio del cuneo contributivo; penso al fatto che abbiamo aumentato la platea delle famiglie che potevano accedere al sostegno per pagare le bollette energetiche e tante altre iniziative.

Oggi ce n’è una che riguarda particolarmente quel 1.300.000 famiglie che hanno maggiori difficoltà nell’acquisto dei generi di prima necessità, il famoso “caro” carrello.

Abbiamo investito 500 milioni di euro per aiutare queste famiglie e sarà disponibile, presso gli uffici delle Poste Italiane, la carta “Dedicata a te”.

È una carta che si attiva e che consente a queste famiglie di avere circa 400 euro da poter spendere negli esercizi commerciali per l’acquisto dei generi di prima necessità, ma ha un valore più ampio grazie alla scontistica che il governo ha ottenuto dagli esercenti e della grande distribuzione, perché questo è uno di quei casi nei quali tutta la filiera si è messa al lavoro.

E vanno ringraziati i Comuni, va ringraziata l’INPS, vanno ringraziate le Poste, va ringraziata la filiera agroalimentare, gli esercenti, la grande distribuzione.

E voglio ringraziare il Ministro della sovranità alimentare, Francesco Lollobrigida, perché il Ministero della sovranità alimentare ha attivato un’ulteriore iniziativa: 120 milioni di euro sono stanziati, insieme alle associazioni del terzo settore – che pure ringrazio -, per fare banco alimentare, per aiutare ulteriormente le famiglie che sono ancora più in difficoltà.

Tante piccole e grandi iniziative. Si vuole tutti insieme aiutare queste famiglie.

La Carta deve essere attivata entro il 15 di settembre ed è un piccolo ulteriore aiuto per le famiglie che oggi sono maggiormente in difficoltà: il segnale di attenzione da parte del governo verso persone che si trovano ad affrontare una situazione di difficoltà perché la crisi internazionale, perché la realtà che viviamo sta rendendo le cose difficili.

Noi ci siamo. Noi cerchiamo di fare del nostro meglio per dare una mano.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie