Conte: “Giorgia Meloni sul caso Santanché scappa e si nasconde”

AgenPress. Giorgia Meloni sul caso Santanché scappa, si nasconde, non parla e anche oggi non ha fatto dimettere la sua Ministra. Così come ha cercato di dribblare fino all’ultimo il caso di un altro “fratello d’Italia”, Delmastro, nei mesi scorsi.
Pochi minuti fa però è successo qualcosa di ancor più grave. Da Palazzo Chigi, senza metterci la faccia, Meloni fa trapelare una nota con un vergognoso attacco alla magistratura. Un attacco gravissimo e sconclusionato per gridare a complotti, nascondere gli insuccessi di questi nove mesi ed evitare di prendere posizioni politiche a tutela dell’etica pubblica e delle Istituzioni. Per Meloni la difesa degli amici di partito viene sempre prima dei cittadini e del Paese, della “Nazione” di cui si riempie la bocca in ogni discorso.
Il suo “patriottismo” vale solo nei confini di partito. Per Meloni l’incapacità e gli errori dei membri del suo Governo vanno tollerati anche a costo di calpestare il rispetto che si deve all’azione, autonoma e indipendente, della magistratura e di ignorare il principio costituzionale che impone di adempiere gli incarichi pubblici con disciplina e onore.
Non è bastata nemmeno la triste pagina di ieri in Senato, dove la ministra Santanchè – che apprendiamo essere indagata – non solo non ha fornito i necessari chiarimenti richiesti dopo le inchieste di Report, ma è anche stata platealmente smentita da chi ha lavorato per lei un secondo dopo la sua informativa in Aula.
Eppure, nel 2013, quando era all’opposizione Meloni parlava così nel chiedere le dimissioni di un Ministro di un altro partito: “Le dimissioni da ministro sarebbero un gesto importante e significativo, nonché un forte segnale di rispetto verso le Istituzioni e quello che rappresentano. Viviamo in un tempo nel quale la politica, per recuperare la fiducia dei cittadini, deve stare un passo avanti alla società e dare il buon esempio. Sono certa della buona fede e nessuno l’ha mai messa in dubbio, ma un atto di responsabilità dopo quanto è accaduto è auspicabile”.
Il Presidente Meloni porti rispetto alle Istituzioni e agli italiani, se non ne ha per la sua coerenza.
Lo dichiara, in una nota, il presidente del M5S Giuseppe Conte.
Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie