Berlinguer in Mediaset. Rimango una donna di sinistra. In Rai già da tempo mi sentivo isolata, estranea nella mia stessa famiglia

AgenPress – “Sono una donna di sinistra e lo sarò sempre. Anche se sono stata attaccata più dalla sinistra che dalla destra. Devo molto all’ex direttore generale Campo Dall’Orto che mi ha dato la possibilità del programma quotidiano e poi di Cartabianca settimanale, nonostante le disposizioni ostili di Matteo Renzi. Ogni tanto accade che si trovi un dirigente che guarda prima alla qualità del prodotto e solo dopo all’etichetta che porti. Lo ha fatto Campo Dall’Orto, infatti durò poco e pure Sandro Curzi che veniva dal Pci e che fece uno splendido Tg3”.

Lo dice Bianca Berlinguer, in un’intervista a La Stampa, parlando della decisione di lasciare la Rai per andare a Mediaset. La proposta è “arrivata proprio quando mi rendevo conto che il rapporto con la direzione della Rai non era più ricucibile. Tutto sommato ho avuto la sensazione di aver risolto loro un problema andando via. Nessuna abiura?

“Già da tempo mi sentivo isolata, un’estranea nella mia stessa famiglia. Assenza di quella comunanza di intenti che ti porta a lavorare bene e tranquillamente. Costretta a parare colpi, sempre da sola con il mio gruppo di lavoro. Tollerata e non coinvolta”.

Intervistata anche da Il Fatto Quotidiano, Berlinguer precisa: “Allora dovevo assecondare le decisioni di quella parte politica, in particolare era questa la pretesa di Matteo Renzi: quando ero direttore del Tg3 richiedeva due servizi al giorno, uno contro i 5 Stelle e un altro contro Bersani. Vedo che oggi il suo giornale attacca me e altri perché avremmo ceduto al richiamo dei soldi”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie