“Notte più tranquilla” in Francia. 45.000 poliziotti schierati nelle strade francesi

- Advertisement -spot_imgspot_img
- Advertisement -spot_imgspot_img

AgenPress. I disordini in tutta la Francia sono apparsi meno intensi, dopo lo spiegamento di decine di migliaia di poliziotti, nelle città di tutto il Paese.

Il presidente Emmanuel Macron ha rinviato una visita di Stato in Germania per gestire la peggiore crisi della sua leadership da quando le proteste dei “gilet gialli” paralizzarono gran parte della Francia alla fine del 2018.

Circa 45.000 poliziotti erano presenti nelle strade con unità specializzate, veicoli blindati ed elicotteri per controllare le tre città più grandi, Parigi, Lione e Marsiglia.

Oggi la situazione è più calma rispetto alle quattro notti precedenti, anche se c’era una certa tensione nel centro di Parigi con sporadici scontri nelle città di Marsiglia, Nizza e nella città orientale di Strasburgo.

Il più grande focolaio di incidenti è stato a Marsiglia, dove la polizia ha sparato gas lacrimogeni e ha combattuto guerriglie per strada fino a tarda notte.

A Parigi, la polizia ha aumentato la sicurezza presso il famoso viale degli Champs Elysees. La strada, solitamente gremita di turisti, era fiancheggiata dalle forze di sicurezza che effettuavano controlli a campione. Le facciate dei negozi sono state sbarrate per prevenire potenziali danni e saccheggi.

Il ministero dell’Interno ha affermato che venerdì sera sono state arrestate 1.311 persone, rispetto alle 875 della notte precedente, anche se ha descritto i disordini “di minore intensità”.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Potrebbe Interessarti

- Advertisement -spot_img

Ultime Notizie

- Advertisement -spot_img