Radicali. 4 giugno 1989, strage di Tienanmen. “La Cina è pericolo globale per la libertà e la democrazia”

- Advertisement -spot_imgspot_img
- Advertisement -spot_imgspot_img
AgenPress – “A 34 anni dalla strage di Piazza Tienanmen la Cina rappresenta sempre di più il maggior pericolo globale per la libertà e la democrazia.
Le frontiere di oggi sono la difesa di Taiwan così come il sostegno alle minoranze oppresse da decenni dal regime comunista”.
Così i Radicali Italiani in un post.
“Per contrastare il gigante cinese, come il regime teocratico iraniano o quello fascista russo, servirebbe l’organizzazione mondiale della democrazia e delle democrazie.
Purtroppo la consapevolezza della necessità di creare una alleanza tra gli stati democratici non c’è. Giova ricordarlo e auspicarlo di nuovo oggi, nel giorno dell’anniversario della strage che ha segnato la storia cinese e quella di ciascuno di noi”.
- Advertisement -spot_imgspot_img

Potrebbe Interessarti

- Advertisement -spot_img

Ultime Notizie

- Advertisement -spot_img