Migranti. Nuovo attacco dell’Eliseo a Meloni: “La sua politica è ingiusta, disumana, inefficace”

- Advertisement -spot_imgspot_img
- Advertisement -spot_imgspot_img

AgenPress –  “L’estrema destra francese prende per modello l’estrema destra italiana. Si deve denunciare la loro incompetenza e la loro impotenza. Meloni fa tanta demagogia sull’immigrazione clandestina: la sua politica è ingiusta, disumana e inefficace”.

Così il capo del partito di Emmanuel Macron Renaissance, Stéphane Séjourné, citato da Le Figaro in un articolo sulla crisi tra Italia e Francia dal titolo “Nonostante le loro differenze, Meloni agitata come uno spauracchio anti-Le Pen dal governo”. “Messaggio che l’eurodeputato prevede di ripetere il 25 maggio a Roma, dove organizza un seminario del gruppo Renew a sostegno del Pd”.

Le Figaro sintetizza l’obiettivo dell’Eliseo, riprendendo le parole del ministro dell’Interno Gérald Darmanin, che la settimana scorsa ha scatenato l’incidente diplomatico italo-francese: il punto è “attaccare Giorgia Meloni per mettere in difficoltà Marine Le Pen”. Della serie, “parlare a nuora perché suocera intenda”. Scrive infatti il quotidiano parigino: “A rischio di irritare un vicino della Francia, il campo di Macron si serve della dirigente nazionalista dell’Italia come di un nuovo spauracchio anti Rassemblement National (RN). Utile, a un anno dalle elezioni europee del 2024, in vista delle quali gli alleati del capo dello Stato immaginano di rilanciare il duello fra un ‘blocco di centro’ e un ‘blocco nazionalista’”.

Le Figaro dedica due pagine al tema dell’afflusso dei migranti alla frontiera Italia-Francia e alla strategia francese di protezione dei confini. “Sullo sfondo di una crisi diplomatica fra i due Paesi – scrive il giornale – sono arrivati dei rinforzi a Mentone per far fronte a un afflusso di clandestini sempre più forte”. Ricordando che “42mila migranti sono arrivati in Italia dall’inizio dell’anno, contro 11mila nello stesso periodo dell’anno scorso”, Le Figaro puntualizza che “questo afflusso record è fonte di forti tensioni tra la Francia e l’Italia. Esse sono sfociate la settimana scorsa in una crisi diplomatica, quando Gérald Darmanin ha detto a Rmc che la prima ministra italiana, Giorgia Meloni, è ‘Incapace di risolvere i problemi migratori’”.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Potrebbe Interessarti

- Advertisement -spot_img

Ultime Notizie

- Advertisement -spot_img