Tuchia. Erdogan dopo il malore in diretta tv sospende la campagna elettorale

AgenPress – Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha sospeso la campagna elettorale dopo essersi ammalato durante un’intervista televisiva in diretta in cui la trasmissione è stata bruscamente interrotta.

Dopo una pausa di 20 minuti, è tornato per dire che aveva “una grave influenza intestinale” dopo due giorni di intensa campagna elettorale.

Erdogan, 69 anni, sta affrontando la sua campagna elettorale più dura finora.

Il principale leader dell’opposizione Kemal Kilicdaroglu è stato scelto per candidarsi a un gruppo di sei partiti politici.

Era tra un certo numero di leader dell’opposizione ad augurare al presidente una pronta guarigione.

Il ministro della Salute Fahrettin Koca ha dichiarato giovedì che la salute del presidente era buona e che aveva “gastroenterite infettiva”. Ha detto che riprenderà i suoi programmi giornalieri programmati il ​​prima possibile.

Gli ultimi sondaggi suggeriscono una corsa serrata per la presidenza, con Kilicdaroglu con buone possibilità di vittoria elettorale.

Il primo turno si svolgerà il 14 maggio, con un possibile ballottaggio presidenziale due settimane dopo.

Il presidente Erdogan ha inizialmente annullato tre apparizioni elettorali nell’Anatolia centrale mercoledì, dicendo che gli era stato consigliato di restare a casa su consiglio dei medici.

Ha poi cancellato anche gli eventi in programma giovedì, inclusa l’apertura della prima centrale nucleare turca ad Akkuyu, sulla costa mediterranea.

Ha comunque avuto una conferenza on line con Vladimir Putin per partecipare all’inaugurazione dei  quattro reattori nucleari di Akkuyu, in gran parte di proprietà della società russa Rosatom, hanno impiegato diversi anni per essere costruiti e l’apertura era stata programmata per coincidere con le elezioni.

I due leader hanno anche parlato al telefono prima della cerimonia, con Mosca che ha affermato di aver concordato di approfondire la cooperazione economica e commerciale.

Diversi giornalisti erano seduti attorno al presidente Erdogan quando si è ammalato durante la trasmissione in diretta di martedì sera sui canali filogovernativi Ulke TV e Kanal 7.

Dopo che uno degli intervistatori ha posto una domanda, la telecamera ha mostrato il giornalista sempre più allarmato prima che lo schermo si oscurasse.

Alla fine Erdogan è tornato per spiegare che in precedenza aveva considerato di cancellare il programma. “Naturalmente, a volte incontriamo situazioni del genere in mezzo a un lavoro così intenso.”

A poche ore dalla trasmissione, su alcuni account di social media al di fuori della Turchia sono apparse speculazioni secondo cui Erdogan avrebbe avuto un attacco di cuore.

Il capo delle comunicazioni di Erdogan, Fahrettin Altun, si è rivolto ai social media per “respingere categoricamente tali affermazioni infondate” sulla salute del presidente, twittando schermate degli account che diffondevano le accuse.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie