Di Maio alto rappresentante Ue? Tajani, non è candidato del governo. Lega, scelta politicamente oltraggiosa

AgenPress – “E’ una scelta legittima di Borrell, nelle sue facoltà di alto rappresentante Ue”. Ma “Di Maio fu indicato da Draghi e non è il candidato del governo italiano”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani a ‘Mezz’ora in più’ su Rai 3.

“L’ipotesi di Borrell, alto esponente Ue, che definisce Di Maio adatto a fare il rappresentante europeo nel Golfo è assurda e vergognosa. Squalifica chi la propone e l’Unione europea stessa”,  dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. “Di Maio è del tutto inadeguato. Il solo fatto di prenderlo in considerazione mette nel ridicolo chi lo fa. Basta con questi incapaci acchiappa poltrone. Di Stefano grillino ex sottosegretario avrebbe avuto un incarico violando le leggi sul conflitto di interessi. E ora Di Maio ambisce a ruoli che non è in grado di svolgere. Chi può impedisca questo sconcio. Lo diremo in tutte le sedi. Il Golfo richiede persone serie non nullità come Di Maio”.

“La scelta di Josep Borrell di indicare, in una lettera inviata agli Stati membri, Luigi Di Maio per l’incarico di inviato Ue per il Golfo Persico, è politicamente oltraggiosa. Una decisione che rappresenta, inoltre, un affronto alla volontà degli italiani che lo scorso 25 settembre si sono chiaramente espressi scegliendo il centrodestra e non grillini o Dem”, scrivono in una nota i senatori della Lega in commissione Esteri e Difesa, Marco Dreosto, Andrea Paganella e Stefania Pucciarelli.

“Inaccettabile che Bruxelles indichi Di Maio come inviato speciale dell’Ue per il Golfo Persico. Abbiamo fior fiore di diplomatici in Italia, ma in Europa che fanno? Nonostante la scelta democratica di milioni di italiani per un governo di centrodestra, i burocrati si ostinano a pescare dal mazzo di grillini e Pd. È semplicemente vergognoso”, scrive in una nota il deputato della Lega e vicesegretario del partito Andrea Crippa, membro della commissione Affari Esteri.

“Se Borrell ha nominato Di Maio, di intesa col governo italiano, allora non si pone nessun problema politico. Viceversa, è una grave scorrettezza e l’Europa da l’idea di un fregarsene dell’Italia a prescindere. Non mi pare serio e temo che questo aumenterà il contenzioso tra l’ Italia e l’ Europa a scapito della unità europea. Ed è Di Maio davvero la persona giusta per quella area importante ma difficile?”, dice il leader di Noi di Centro, Clemente Mastella, sindaco di Benevento.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie