Parlamento Europeo adotta la risoluzione sui diritti umani in Afghanistan, Russia e Nigeria

AgenPress – La risoluzione invita l’UE e i suoi Stati membri a esercitare pressioni diplomatiche direttamente o indirettamente sulle autorità de facto dell’Afghanistan per ottenere il rilascio di tutte le persone detenute arbitrariamente, nonché per aumentare il sostegno ai gruppi afghani che forniscono istruzione a donne e ragazze, Lo ha detto il Parlamento europeo sul suo sito web.

I membri del Parlamento europeo “denunciano il divieto dei talebani all’istruzione secondaria e universitaria per le donne in Afghanistan, nonché il divieto alle donne di lavorare per le organizzazioni non governative e le Nazioni Unite”.

Ciò avviene poiché il divieto delle scuole femminili oltre la sesta elementare è rimasto chiuso per quasi due anni.

“Chiediamo al governo dell’Emirato islamico di riaprire le scuole per noi dopo l’Eid al-Fitr in modo che possiamo studiare”, ha detto Dunya, una studentessa.

Il direttore esecutivo dell’UNICEF Catherine Russell in un’intervista con ABC News ha affermato che il posto per donne e ragazze sta diventando “sempre più limitato”.

“Per noi restiamo, cerchiamo di fornire il più possibile a una popolazione che ne ha un disperato bisogno. Voglio dire, stimiamo che 28 milioni di persone abbiano bisogno umanitario in quel paese”, ha detto.

“Il modo migliore è osservare le voci dei cittadini dell’Afghanistan e garantire praticamente i diritti umani e i diritti islamici del popolo afghano, in particolare delle donne in Afghanistan”, ha affermato Marriam Arveen, difensore dei diritti umani.

In precedenza, l’Emirato islamico ha affermato che i diritti delle donne e delle ragazze sono rispettati all’interno di una struttura islamica in Afghanistan.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie