Mosca. Peskov, la Cina ha tutto il diritto di condurre esercitazioni a Taiwan. La Francia non può mediare in Ucraina

Il Cremlino ha affermato che la Cina ha tutto il diritto di rispondere a quelle che ha definito ripetute “provocazioni” contro di essa e di svolgere esercitazioni militari intorno a Taiwan.

Pechino ha svolto l’ultimo dei tre giorni di esercitazioni intorno a Taiwan, inclusa la pratica di manovre di blocco aereo e navale dell’isola, che la Cina considera parte del proprio territorio, qualcosa che il governo di Taiwan contesta fortemente.

In una telefonata con i giornalisti, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che tutti dovrebbero rispettare la Cina e le sue azioni che sono in linea con il diritto internazionale.

“In un periodo di tempo molto breve, io e te abbiamo assistito a ripetute azioni provocatorie nei confronti della Repubblica popolare cinese”, ha affermato Peskov.

“E, naturalmente, la Cina ha il diritto sovrano di rispondere a queste azioni provocatorie, compresa la conduzione di manovre militari nel rigoroso rispetto del diritto internazionale”.

Peskov ha anche suggerito che la Francia, il cui presidente Emmanuel Macron ha visitato la Cina per colloqui la scorsa settimana, non potrebbe mediare una pace in Ucraina poiché Parigi è “sia indirettamente che direttamente coinvolta in questo conflitto dalla parte dell’Ucraina. Pertanto, è ancora difficile immaginare qualsiasi tentativo di mediazione qui”.

Durante la sua visita in Cina, Macron ha invitato il leader cinese Xi Jinping a “riportare la Russia alla ragione” sull’Ucraina.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie