Trentino. L’autopsia conferma che Andrea Papi è stato ucciso da un orso. Oipa, no ad occhio per occhio

AgenPress – Andrea Papi  era vivo al momento dell’aggressione da parte di un orso. Lo confermano i primi rilievi a seguito di operazioni peritali eseguiti presso la sala autoptica.

I rilievi sul corpo eseguiti dai consulenti indicati dalla Procura di Trento, sono terminati. È già stato dato il nulla osta alla sepoltura. Rimane da individuare l’esemplare responsabile dell’aggressione, per cui sono stati disposti gli esami sui campioni di dna prelevato, che verranno eseguiti presso i laboratori della Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige.

“Apprendiamo con tristezza il risultato dell’autopsia su giovane morto in Val di Sole e al contempo invitiamo alla calma e auspichiamo che ora le istituzioni non ricorrano alla barbarie dell’occhio per occhio, dente per dente”, dice l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa).

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie