Brasile. Lula, Zelensky rinunci alla Crimea, Putin al resto dell’Ucraina. Kiev, non ci rinunceremo mai

AgenPress – Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva ha suggerito che l’Ucraina ceda la Crimea alla Russia per porre fine alla guerra, sottolineando che il presidente Volodymyr Zelensky “non può volere tutto”. “Il mondo ha bisogno di tranquillità, dobbiamo trovare una soluzione”, ha detto Lula parlando in un incontro con i giornalisti a Brasilia. Il presidente russo Vladimir Putin “non può impadronirsi del territorio dell’Ucraina. Forse si discuterà della Crimea. Ma deve pensare al resto che ha invaso. E nemmeno Zelensky può volere tutto”.

Immediata la replica di Kiev.  “Non c’è alcuna ragione legale, politica o morale che ci giustificherebbe il dover cedere anche solo un centimetro di terra ucraina”, ha precisato su Facebook il portavoce del ministero degli Esteri ucraino, Oleg Nikolenko. “Qualsiasi sforzo di mediazione per riportare la pace in Ucraina dovrebbe basarsi sul rispetto della sovranità e sul pieno ripristino dell’integrità territoriale dell’Ucraina”

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie