Giarrusso (PE): bene Schlein su liberalizzazione della canapa

AgenPress. “Sto conducendo da anni una battaglia in Europa, con convinzione, perché ci sia una regolamentazione chiara della canapa, un autentico tesoro naturale, e che liberalizzi tutti i suoi innumerevoli e benefici utilizzi: industriale, farmaceutico, tessile, edilizio, cosmetico, ecologico, d anche ludico-ricreativo, uso quest’ultimo che riguarda solo una parte (e solo alcune varietà) della grande produzione di canapa.

Sono molto contento che Elly Schlein si sia detta favorevole alla legalizzazione delle droghe leggere. Legalizzazione che, come sappiamo bene, deve passare appunto attraverso una regolamentazione completa e chiara di tutta la filiera della canapa.
La canapa è una risorsa naturale che accompagna l’uomo da migliaia di anni, e se sfruttata a dovere (e dunque regolamentata), può rappresentare una fonte di ricchezza straordinaria e creare circa 250mila nuovi posti di lavoro in Italia.

Bisogna distinguere poi la canapa che non ha principio attivo psicotropo dalla canapa che lo possiede, la quale deve essere liberalizzata facendo passare il suo consumo sotto il controllo dello stato come avviene in Uruguay, California, etc. Oggi invece l’enorme giro d’affari legato all’uso ludico di cannabis frutta miliardi di euro alle Mafie, soldi che vogliamo togliergli per sempre, come ha detto benissimo Elly Schlein.
Basta demonizzare la canapa, basta paure ingiustificate, basta sciocchezze: si usino criteri scientifici e si abbia il coraggio di sottrarre miliardi alle mafie!”

Lo scrive su Facebook l’eurodeputato Dino Giarrusso.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie