La maggioranza dei francesi è favorevole alle dimissioni del governo

AgenPress. Quasi il 70% dei francesi è favorevole al voto di sfiducia al governo dopo l’adozione di un’impopolare riforma delle pensioni.

Dopo l’applicazione dell’articolo 49.3 da parte del (primo ministro) Elisabeth Borne per approvare la riforma delle pensioni, gran parte della popolazione francese (68%) vuole che il governo si dimetta dopo un voto di sfiducia all’Assemblea nazionale.

L’articolo 49.3 consente al Presidente del Consiglio di approvare un disegno di legge senza l’approvazione del Parlamento.

Al momento, l’Assemblea nazionale francese conta 573 deputati (quattro seggi su 577 sono vacanti). Per passare un voto di sfiducia, sono necessari i voti di almeno 287 legislatori. Il sostegno dei deputati della Le Pen (88), del NUPES (149), nonché dei deputati indipendenti (tre o quattro voti) e dei deputati della LIOT (15 o 16 voti) darà solo 257 voti.

Pertanto, è necessario che il voto sia sostenuto da circa 30 deputati del Partito Repubblicano. Tuttavia, il loro leader, Eric Ciotti, ha annunciato che pochissimi repubblicani avrebbero sostenuto le petizioni.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie