Importante collaborazione tra Sant’Andrea e Mater Olbia per delicato intervento di chirurgia tracheale su paziente di 16 anni

L’8 marzo scorso un’équipe di giovani chirurghe toraciche del Sant’Andrea-Sapienza di Roma ha eseguito un delicato intervento sulla trachea di un ragazzo di 16 anni, trasferito d’urgenza dal Mater Olbia Hospital della Sardegna.


AgenPress. Eseguito lo scorso 8 marzo presso la Chirurgia Toracica dell’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea, policlinico universitario di Sapienza Università di Roma e azienda di alta specializzazione della Regione Lazio, un delicato intervento alla trachea su un ragazzo di 16 anni.

Sabato 4 marzo il Mater Olbia Hospital della Regione Sardegna ha richiesto il trasferimento d’urgenza presso il Sant’Andrea di un ragazzo di 16 anni in condizione cardio-respiratorie critiche, sviluppatesi a seguito di un grave evento traumatico. Grazie al tempestivo intervento delle due direzioni ospedaliere, il paziente è stato trasferito il giorno stesso in elicottero e ricoverato presso l’Unità di Terapia Intensiva, diretta da Monica Rocco. Stabilizzato ed estubato, il ragazzo è stato successivamente trasferito presso l’Unità di Chirurgia Toracica. È stato poi sottoposto ad accurato studio clinico, per mezzo di attrezzature diagnostiche di assoluta precisione, frutto di un piano di investimenti in tecnologia avanzata realizzato con fondi PNRR e donazioni private, come quelle ricevute dalla Fondazione Roma. Il paziente è stato infine operato alla trachea dalle chirurghe Camilla Vanni e Fabiana Messa, della équipe di Chirurgia Toracica. Il giovane paziente è completamente guarito ed è in via di trasferimento presso una struttura di riabilitazione motoria.

Paziente con le chirurghe Camilla Vanni (sx) e Fabiana Messa (dx)

“Intervento complesso con esiti di completa guarigione del danno tracheale” commenta Erino Angelo Rendina, Direttore della Chirurgia Toracica del policlinico Sant’Andrea-Sapienza.

“Grazie alla costante e proficua collaborazione con i più qualificati centri di ricerca e i migliori ospedali italiani – conclude Marcello Giannico, Amministratore delegato del Mater Olbia Hospital – siamo riusciti a far fronte con celerità a una situazione particolarmente critica. Lo scambio di know how e le relazioni costruite nel tempo dai nostri singoli professionisti e dal Mater Olbia Hospital ci hanno permesso allo stesso modo di risolvere casi altrettanto gravi ospitando pazienti provenienti da altre regioni. Questi esempi di collaborazione nella sanità sono da coltivare con estrema determinazione”

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie