Tampon tax. A. Mussolini (PPE): “L’Iva dovrebbe essere zero sugli assorbenti in tutta Europa”

AgenPress. Alessandra Mussolini, europarlamentare del PPE, è intervenuta ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta da Gianluca Fabi e Roberta Feliziani su Radio Cusano Campus.

Sul tema dell’iva sugli assorbenti. “L’8 marzo non deve essere retorico, deve diventare un momento per riflettere su cosa ancora manca. Queste sono cose della vita reale. Noi consumiamo fino a 14mila assorbenti in 40 anni. Visto che in Spagna si è parlato di congedo mestruale, io vorrei un’armonizzazione tra gli Stati membri. L’iva dovrebbe essere zero sugli assorbenti. Ora è stata abbassata dal 10 al 5%, ma c’è un’evasione scolastica del 20% per il ciclo mestruale, perché magari i bagni non sono attrezzati bene. Se le ragazze non hanno i mezzi per comprare gli assorbenti mettono calze, calzini, stracci e ci sono anche delle infezioni. Quindi chiediamo la tampon tax a zero. Nella conferenza stampa con Gentiloni, dato che si parlava di tasse, sono andata lì con un bell’assorbente con le ali e gliel’ho regalato, lui ha gradito. Poi non c’è solo il prezzo dell’assorbente, ci sono i farmaci per il mal di testa, per gli altri dolori. Bisogna sdoganare le mestruazioni, molte ragazze hanno paura perché nelle scuole manca il cestino attrezzato e ci si vergogna a buttare l’assorbente”.

Sui pannoloni per anziani e disabili. “Sono un costo enorme, assurdo. In tutte le famiglie ci sono persone anziane che hanno bisogno di cure. Bisogna snellire anche le procedure per l’accesso a questi dispositivi”.

Su Meloni e Schlein. “Abbiamo una congiuntura fantastica. Abbiamo la Meloni presidente del Consiglio e la Schlein che ha vinto a dispetto dei Santi. La Messola al Parlamento europeo, la Von der Leyen alla Commissione europea. E’ una svolta, non perché siano donne, ma perché sono persone capaci. La Schlein è stata avvantaggiata perché abbiamo un premier donna. Conosco la Schlein perché abbiamo lavorato insieme sul regolamento di Dublino, è una persona che stimo, è valida, seria, come la Meloni è una persona concreta e competente”.

Sul passaporto gender. “Ieri ho ricevuto dal segretario generale del Parlamento europeo l’ok e ci sarà presto una X del gender fluido neutro al Parlamento europeo, sarà inserito nei documenti. Questa è una vittoria incredibile”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie