RdC, Selp: “Più lavoro e meno assistenzialismo”

AgenPress. “Il reddito di cittadinanza deve essere rivisto. Al di là del nome che assumerà la misura di inclusione sociale, Mia, serve cambiare del tutto l’approccio verso quelli che hanno perso il lavoro o non lo hanno mai trovato. Per quanto ci riguarda sollecitiamo la creazione di veri posti di lavoro, basta distribuire mancette dal sapore di vecchio assistenzialismo.

Chi può lavorare lo deve fare con dignità, contribuendo al mantenimento delle spese dello Stato. Chi è in difficoltà deve essere aiutato, come vanno sostenuti i piccoli imprenditori defiscalizzando il costo del lavoro ed incentivando i contratti stabili. Insomma, la nostra posizione è chiara: più posti di lavoro e meno reddito di cittadinanza!”.

Lo afferma in una nota il portavoce nazionale della Confederazione Selp, Ciro Aquino.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie