California. Tempesta invernale colpisce il paese. A Los Angeles aperti i rifugi di emergenza fino a marzo

AgenPress – Una potente tempesta invernale che ha colpito la California con forti piogge e temperature gelide sabato ha spostato la sua attenzione su vento e forti nevicate, anche se i meteorologi hanno affermato che il rischio di inondazioni improvvise potenzialmente letali nell’area di Los Angeles è passato.

Il National Weather Service ha affermato che le condizioni di bufera di neve erano previste ad altitudini più elevate, con raffiche di vento fino a 100 mph (160 km/h) e diversi piedi di neve in aree isolate.

“Ci sono già state segnalazioni di 2-3 piedi (da 60 a 90 centimetri) su alcune delle vette più alte, e stiamo osservando un piede in più, forse due, di ulteriori nevicate per il resto della giornata”, ha detto il meteorologo Zach Taylor.

La neve e i forti venti hanno inoltre abbattuto diverse linee elettriche, lasciando al buio oltre 100.000 abitazione in California.

I minimi notturni sono scesi sotto lo zero in alcune zone, mentre il centro di San Francisco si è avvicinato a temperature fredde record. Un calo a 38 gradi Fahrenheit (3 gradi Celsius) sarebbe stato il più freddo dal 2009, ma non è diventato più freddo di 41 Fahrenheit (5 gradi Celsius), secondo il National Weather Service.

Il servizio meteorologico aveva avvertito venerdì di possibili inondazioni improvvise notturne, frane e smottamenti nella contea di Los Angeles vicino a torrenti, torrenti, aree urbane, autostrade e aree bruciate da incendi. La zona di minaccia comprendeva il centro di Los Angeles, Hollywood, Beverly Hills e molti sobborghi.

Le inondazioni improvvise hanno colpito la vicina contea di Ventura all’inizio di sabato, dove sono caduti fino a 7 pollici (18 centimetri) di pioggia, ma alle 6 di sabato il servizio meteorologico ha dichiarato che la pioggia battente in entrambe le contee era terminata e che non si prevedeva più che si verificassero inondazioni. una minaccia.

Nel frattempo, le persone più a est stavano lottando per affrontare le ricadute delle tempeste all’inizio di questa settimana.

Più di 418.000 case e aziende nel Michigan erano ancora senza elettricità questa mattina, due giorni dopo che una delle peggiori tempeste di ghiaccio degli ultimi decenni ha causato interruzioni di corrente diffuse abbattendo circa 3.000 linee elettriche ricoperte di ghiaccio.

Il maltempo ha spinto la contea di Los Angeles a mantenere aperti i suoi rifugi di emergenza fino a marzo, poiché si prevedeva che il vento gelido avrebbe fatto scendere le temperature del fine settimana sotto lo zero nelle valli di San Fernando e San Gabriel. La numerosa popolazione di senzatetto della contea era particolarmente a rischio.

Almeno tre persone sono morte nelle tempeste da costa a costa. Un vigile del fuoco del Michigan è morto mercoledì dopo essere entrato in contatto con una linea elettrica abbattuta, mentre a Rochester, Minnesota, un pedone è morto dopo essere stato colpito da uno spazzaneve azionato dalla città. Le autorità di Portland, nell’Oregon, hanno riferito che una persona è morta per ipotermia.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie