Usa. Sparatoria in un campus in Michigan: tre morti e 5 feriti. Il killer si è suicidato

AgenPress – Tre persone sono morte e cinque sono rimaste ferite in una sparatoria alla State University del Michigan.

L’uomo ritenuto responsabile della sparatoria si è suicidato: lo rende noto in un tweet la Polizia di Stato del Michigan (Msp) che lo ha descritto come “un maschio nero, più basso di statura”.

Agli studenti e ai residenti locali è stato detto di rifugiarsi sul posto durante la caccia all’uomo, tuttavia la polizia ha successivamente revocato l’ordine, affermando che “non c’era più una minaccia per il campus”.

Hanno aggiunto che il sospetto era “situato fuori dal campus”.

Nelle foto  il sospetto indossava una giacca di jeans, un cappellino da baseball blu scuro e scarpe da ginnastica rosse.

La sparatoria è iniziata poco dopo le 20:00 ora locale di lunedì (01:00 GMT di martedì).

Gli agenti di polizia hanno risposto all’attacco, trovando vittime nella Berkey Hall sul lato nord del campus e nell’adiacente edificio della Michigan State University Union.

In una conferenza stampa, la polizia ha detto che c’erano diversi luoghi del crimine e che le loro indagini stavano continuando. Non si conosce il movente dell’aggressore.

Sul posto sono arrivate diverse ambulanze e i feriti, alcuni dei quali ritenuti in pericolo di vita, sono ora ricoverati in ospedale.

“Questo è stato davvero un incubo quello che stiamo vivendo stasera”, ha detto il vice capo Chris Rozman delle forze di polizia dell’università.

Tutte le attività del campus sono state sospese per almeno 48 ore. East Lansing si trova a circa 70 miglia (112 km) a nord-ovest di Detroit.
Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie