Turchia. Bilancio vittime sale a 28.192. La disperazione di un padre che non è riuscito a salvare la figlia

AgenPress – Il bilancio delle vittime in Turchia e Siria dopo il terremoto di lunedì ha raggiunto quota 28.192.

Il bilancio delle vittime in Turchia è salito a 24.617 , ha dichiarato sabato il vicepresidente turco Fuat Oktay in una conferenza stampa.

In Siria, il numero totale di morti confermate è di 3.575 , di cui 2.167 nelle aree controllate dai ribelli nel nord-ovest, secondo il gruppo di protezione civile dei Caschi Bianchi. Altri 1.408 decessi sono stati registrati nei territori controllati dal governo, secondo i media statali siriani, che hanno citato il ministero della salute del paese.

Ha commosso la foto di un padre che questa settimana è stato fotografato mentre teneva per mano la figlia di 15 anni sotto le macerie del terremoto a Kahramanmaras, ha detto che è morta al momento del terremoto senza alcuna possibilità di fuga.

Mesut Hancer ha dichiarato di aver perso altri membri della famiglia nel terremoto, tra cui sua madre, due fratelli maggiori e una cognata.

Hancer ha detto di essere riuscito a raggiungere sua figlia tre giorni dopo il terremoto. Era andata a trovare la nonna paterna a Kahramanmaras.

È stato molto brutto. Sono andato lì non appena ho saputo. Ho provato da solo, con le mie mani, a tirare fuori mia figlia, ma sfortunatamente non sono riuscito a salvarla”.

Ha detto che il corpo di sua figlia sopra la vita era fuori dalle macerie, ma il resto era sotto le macerie. Le autorità non sono state in grado di portare un ascensore da costruzione per aiutare a estrarre il suo corpo e un uomo lo ha aiutato a scavare il corpo di sua figlia.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie