Ucraina. Erdogan chiede di cessare il fuoco. Putin replica: solo quando le nostre richieste saranno soddisfatte

AgenPress  – Il presidente turco Erdogan, parlando con Vladimir Putin, ha detto che è necessario ‘garantire il cessate il fuoco, aprire i corridoi umanitari e firmare il trattato di pace”. Lo rende noto Interfax.

La Russia interromperà le sue operazioni militari solo se l’Ucraina smetterà di combattere e le richieste di Mosca saranno soddisfatte, afferma il Cremlino.

La Russia insiste che l’invasione dell’Ucraina via terra, aria e mare sia un’operazione militare speciale, che Putin sostiene, senza alcuna prova, sia necessaria per “denazificare” il Paese.

Il leader russo ha ribadito che l’assalto sta andando secondo i piani e nei tempi previsti.

Ha fatto commenti simili negli ultimi giorni, tra i verdetti degli analisti della difesa occidentali secondo cui la campagna militare russa stava andando meno bene del previsto.

Secondo la dichiarazione del Cremlino, Putin afferma di sperare che i negoziatori ucraini adottino un approccio più “costruttivo”.

Secondo la presidenza turca, Erdogan ha affermato che la Turchia “era pronta a dare ogni tipo di contributo affinché il problema dell’Ucraina fosse risolto il prima possibile con mezzi pacifici”.

Il presidente turco ha affermato di essere in costante contatto con la parte ucraina e altri paesi e ha aggiunto che “continuerà i suoi sforzi per lo svolgimento di negoziati globali e per ottenere risultati”.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie