Ucraina. In fuga da Volnovakha distrutta per il 90%. Cadaveri lasciati a terra senza braccia e gambe

AgenPress –  Circa il 90% della città di Volnovakha è stata danneggiata dai bombardamenti. Lo ha dichiarato il parlamentare locale Dmytro Lubinets al Kyiev Independent. “I cadaveri giacciono non raccolti e le persone che si nascondono nei rifugi stanno finendo il cibo”, ha detto il deputato. A breve a Volnovakha come a Mariupol scatterà la tregua decisa da Mosca per consentire l’evacuazione dei civili.

Volontari e servizi di emergenza stanno lavorando a una velocità vertiginosa mentre cercano di evacuare le persone  dopo che il Ministero della Difesa russo ha annunciato che avrebbe sospeso i suoi bombardamenti lì, così come Mariupol, entrambi nel sud-est dell’Ucraina.

“Abbiamo sentito dal mio amico che vive lì che ci sono così tante persone all’interno, sotto gli edifici in realtà, sotto gli edifici distrutti”, ha detto alla CNN Denys Tsutsayev, uno dei volontari che raccolgono informazioni sulla regione.

“Ci sono problemi con l’acqua, l’elettricità. Ci sono così tante persone senza riscaldamento e qualsiasi cosa che sono state a Volnovakha per tutti questi giorni”, ha detto Tsutsayev.

“C’è una pessima connessione nella zona, quindi è difficile raggiungere le persone”.

La CNN ha ricevuto un resoconto da Marina Gasanova, residente in un villaggio vicino a Volnovakha, il cui marito ha cercato nei giorni scorsi di evacuare le persone dalla città.

“La situazione in città è molto spaventosa. Non è rimasto quasi nulla in città, qualcosa arriva ogni minuto da tutte le parti, non è chiaro cosa… e non è chiaro da dove venga. Spaventoso, pazzo!”

“Da tutte le parti. È semplicemente impossibile! Ci sono cadaveri in giro, braccia strappate, gambe strappate”

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie