Ucraina. Ministro Difesa, forze armate “pronte a contrattaccare. L’aggressore non catturerà nessuna citta”

AgenPress – Il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov ha dichiarato che la Russia – che ha descritto come “l’aggressore” – non catturerà nessuna città ucraina se tenterà di invadere il paese.

In una dichiarazione, Reznikov ha affermato che “le forze armate dell’Ucraina sono assolutamente pronte a contrattaccare e non rinunceranno alle terre ucraine”, poiché i timori di un’invasione russa crescono tra gli alleati internazionali del paese.

Nel 2014, Reznikov disse che gli ucraini “non erano psicologicamente pronti a resistere a qualcuno con cui si erano seduti allo stesso tavolo ieri”, ma “la situazione è completamente diversa” ora. Quello fu l’anno in cui la Russia annesse la penisola ucraina della Crimea meridionale e scoppiò il conflitto tra i separatisti filo-russi e le forze ucraine nell’Ucraina orientale.

Tutti quelli che hanno guardato negli occhi dei nostri soldati almeno una volta sono sicuri che non ci sarà alcuna ripetizione del 2014, l’aggressore non catturerà né Kiev, Odessa, Kharkiv o qualsiasi altra città.

Il ministro della Difesa ha aggiunto che l’Ucraina ha il suo esercito più potente degli ultimi 15 anni.

Il tenente generale Valery Zaluzhny, comandante in capo delle forze armate ucraine, ha affermato nella dichiarazione che è in corso una fase attiva di esercitazioni di comando e di personale nei campi di addestramento di tutto il paese. L’Ucraina “aumenta costantemente le nostre capacità di difesa, la coerenza delle unità e le capacità militari”, ha affermato.

Dopo aver rafforzato le sue difese per la capitale Kiev e “passato attraverso la guerra e un addestramento adeguato”, l’Ucraina è ora “pronta ad affrontare i nemici… non con i fiori, ma con i pungiglioni, i giavellotti e l’NLAW”, ha detto Zaluzhny, riferendosi ai sistemi d’arma.

Reznikov ha aggiunto che il paese è stato anche rafforzato dal “sostegno senza precedenti” che ha ricevuto dai partner internazionali, descrivendo quel sostegno come “il più grande dall’indipendenza”.

Ha fortemente criticato le affermazioni di Mosca secondo cui “l’Ucraina intende attaccare la Russia”, definendole “assurde”. “Non attaccheremo nessuno, ma stiamo facendo di tutto per rafforzare la nostra difesa ed eliminare la possibilità di escalation”, ha detto Reznikov. L’Ucraina prevede di “seguire un percorso politico e diplomatico” per riconquistare i territori temporaneamente occupati.

Ha esortato gli ucraini a “rimanere calmi” di fronte ai crescenti avvertimenti, definendo la calma “l’arma principale che può fornirci solide basi per la difesa”.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie