Alleanza contro il Tumore Ovarico presenta VIK, la app che cancella la solitudine

VIK Tumore Ovarico, creata grazie alla collaborazione con GSK, nasce per sostenere le pazienti e i loro familiari – Scaricabile gratuitamente, VIK offre tutti i giorni H24 le risposte alle domande più frequenti, un diario, un calendario da usare durante il percorso di cura  e molti articoli e consigli per non sentirsi più sole e spaesate di fronte alla malattia


AgenPress. Il tumore ovarico è l’8a neoplasia ginecologica più diagnosticato tra le donne e tra le più gravi a causa della sua elevata mortalità. La letalità è causata dalla mancanza di strumenti di screening o di diagnosi precoce e dalla presenza di sintomi poco riconoscibili, per cui il tumore viene diagnosticato in fase avanzata nel 80% circa dei casi.  In Italia circa 50.000 donne convivono con questo tumore e ogni anno si registrano più di 5.000 nuovi casi e oltre 3.000 decessi.

Di fronte a questa malattia così subdola e pericolosa l’informazione è la prima arma di difesa.  Tuttavia, le domande sono tante e non sempre si riescono ad avere subito tutte le risposte. Per questo ci si può sentire sole e impotenti.

Ma da domani non sarà più così perchè Acto, l’associazione pazienti impegnata nella lotta contro i tumori ginecologici, grazie alla collaborazione di GSK propone alle pazienti e ai loro familiari VIK, il “compagno virtuale” al quale basta chiedere per avere subito, a tutte le ore e tutti i giorni, le risposte e i consigli utili per conoscere e/o affrontare meglio la malattia. Il piccolo VIK, dai grandi occhi rotondi, è un’intelligenza artificiale che aiuta a riconoscere i sintomi della malattia, a individuare i centri di alta specialità dove curarsi, ad assumere in modo corretto i farmaci, ricorda gli appuntamenti e le visite mediche e permette a tutte le utenti di scambiare esperienze e lasciare testimonianze.

La app, realizzata e validata da operatori sanitari qualificati e da un gruppo di pazienti socie ACTO, è scaricabile gratuitamente via App Store, Google Play , Messenger con comodo accesso anche dal portale www.acto-italia.org,  sul quale sono presenti ulteriori informazioni sul servizio.

Grazie alla partnership con GSK possiamo offrire ai 140mila utenti che raggiungeranno la app VIK  dal  nostro portale una ulteriore fonte di informazione semplice ed affidabile e una nuova gamma di servizi digitali di supporto – ha dichiarato Nicoletta Cerana, presidente di Acto Italia – Con VIK continua il processo di digitalizzazione dei servizi di Acto iniziato nel 2018 nella convinzione che la tecnologia, se ben usata, può essere di primo aiuto a chi soffre e a chi se ne prende cura senza peraltro sostituirsi mai ad una consulenza specialistica o alla visita del medico”.

Fondata nel 2010, Acto – Alleanza contro il Tumore Ovarico è la rete nazionale di associazioni pazienti impegnata nella prevenzione e nella cura del tumore ovarico e dei tumori ginecologici. Presente in Piemonte, Lombardia, Lazio, Toscana, Campania, Puglia e Sicilia oltreché a livello nazionale ha la missione di migliorare la conoscenza della malattia, stimolare la diagnosi tempestiva, promuovere l’accesso a cure di qualità, sostenere la ricerca scientifica e tutelare i diritti delle donne malate e dei loro familiari. E’ membro di ENGAGE, il network europeo delle associazioni pazienti per i tumori ginecologici, è tra i fondatori della Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico e collabora con la Società Internazionale di Ginecologia Oncologica (IGCS). Acto è presieduta a livello nazionale da Nicoletta Cerana.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie