Sanremo, Baldassarre (Lega), ridicolizzare fede a spese dei cittadini non è servizio pubblico

AgenPress. “L’esibizione di Achille Lauro – nuovamente come in altre edizioni – si è dimostrata oltraggiosa e dissacrante, questa volta con l’emulazione dell’atto del battesimo durante la sua performance, schernendo la sacralità della fede cattolica.

Una squallida apertura di Sanremo 2022, che conferma la brutta tendenza che ormai, nelle ultime edizioni, sembra sia diventata una costante del Festival della musica italiana. Spiace che a fare notizia non sia più la musica: da cittadina, politico e credente, rimango profondamente amareggiata di come l’emittente televisiva del servizio pubblico, possa permettere tale scempio a spese degli italiani.

Nuovamente, milioni di credenti cristiani, tra le principali vittime nel mondo di persecuzioni, hanno visto la loro fede ridicolizzata da un’ideologia venduta per arte. Auspico che la dirigenza Rai e del Festival diano immediatamente spiegazioni e prendano provvedimenti in merito.”

Sono le parole di Simona Baldassarre, europarlamentare della Lega e responsabile del Dipartimento Famiglia della Lega.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie