Afghanistan. Onu, oltre 100 ex governativi uccisi da talebani. Ma l’Emirato Islamico respinge le accuse

AgenPress – I talebani e i loro alleati sono accusati in un rapporto delle Nazioni Unite di aver ucciso più di cento ex membri del governo e delle forze di sicurezza afgane e afgani che lavoravano con le truppe straniere. Questo documento rileva anche una severa restrizione dei diritti umani in Afghanistan dall’istituzione del governo talebano in estate, in particolare per quanto riguarda i diritti delle donne e il diritto a manifestare.

“Nonostante gli annunci di un’amnistia generale per gli ex funzionari del governo, le forze di sicurezza e coloro che lavoravano per il personale militare straniero, la Manua (Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan) ha continuato a ricevere rapporti credibili di ‘omicidi, sparizioni forzate e altri reati contro queste persone’, afferma il rapporto del segretario generale dell’Onu Antonio Guterres.

Il Ministero dell’Interno (MoI) dell’Emirato islamico ha respinto le accuse, affermando che dopo l’amnistia generale nessuno è stato ucciso dalle forze dell’Emirato islamico.

“L’emirato islamico non ha ucciso nessuno dopo l’amnistia generale”, ha affermato il Ministero dell’Interno. Secondo il Ministero dell’Interno, alcuni membri delle ex forze di sicurezza potrebbero essere stati presi di mira a causa di controversie personali, aggiungendo che sta indagando su tali casi.

Anche il portavoce dell’Emirato islamico Zabihullah Mujahid ha respinto il rapporto delle Nazioni Unite, sottolineando che in base all’amnistia generale nessuno è autorizzato a intraprendere tali azioni.

Guterres ha anche espresso preoccupazione per l’economia dell’Afghanistan dicendo che è in una spirale discendente e ha chiesto l’iniezione di liquidità nel paese. “Per tirarlo indietro dal baratro, la liquidità deve essere iniettata rapidamente. Tempo è dell’essenza. Senza azione, si perderanno vite e aumenteranno la disperazione e l’estremismo”, ha detto domenica.

Il capo delle Nazioni Unite ha anche raccomandato al Consiglio di sicurezza di approvare una ristrutturazione della missione delle Nazioni Unite in Afghanistan per far fronte alla situazione, compresa la creazione di una nuova unità di monitoraggio dei diritti umani.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie