Torre del Greco. Bimbo annegato. La madre confessa: “Pensavo fosse affetto da ritardo mentale”

AgenPress. La madre del bimbo annegato a Torre del Greco (Napoli) ha confessato l’omicidio. La donna A.G. di 40 anni pensava che il figlio fosse affetto da un ritardo mentale e questa convinzione l’ha spinta al folle gesto. Ora è in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario.

Sulla spiaggia, dove è avvenuta la tragedia, è stata posizionata una croce.

 

 

 

 

 

 

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie