Covid. Arcuri, i vaccini ci saranno per tutti gli italiani, gratuiti e non obbligatori

AgenPress – “Il vaccino in Italia sarà gratuito e non obbligatorio. Come hanno deciso il governo e il Parlamento.  Ci  sarà per tutti gli italiani. Se anche il vaccino di AstraZeneca dovesse subire un ritardo, c’è già un piano B, perché “l’Europa ha concordato con Moderna la possibilità di raddoppiare da 80 a 160 milioni le dosi da destinare al nostro Continente”. Lo spiega il commissario all’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, in un’intervista alla Stampa.

Arcuri smentisce ritardi dell’Italia: “Le dosi arriveranno nello stesso giorno in tutti i Paesi europei, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni degli enti regolatori. Non ci sarà un Paese che partirà prima degli altri. Se le aziende consegneranno subito, già a metà gennaio si potrebbe partire”. Il commissario smentisce anche la mancanza di siringhe di precisione. “Il bando per le offerte di fornitura delle varie tipologie di siringhe necessarie per i vaccini si è concluso il 9 dicembre. Ne abbiamo a disposizione oltre un miliardo e mezzo, dieci volte in più di quelle che ci servono”. Quanto al personale sanitario necessario, “stiamo per far partire una ‘call’ per trovare 3 mila medici e 12 mila infermieri”.

“Il bacino all’interno del quale individuarli è molto ampio. Ci sono 10 mila studenti che si laureano in medicina ogni anno. Poi ci sono gli specializzandi, i medici in pensione e, perché no, quelli che vogliono destinare parte del loro tempo a fare questa attività”.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie