Cina e Nepal annunciano la nuova altezza dell’Everest , 8.848,86 metri. Più 86 rispetto al 1954

AgenPress –  La nuova altezza del Monte Qomolangma, la vetta più alta del mondo, è di 8.848,86 metri, secondo un annuncio congiunto di Cina e Nepal martedì.

L’ultima  misurazione universalmente accettata, che risaliva al 1954, l’anno della prima conquista alpinistica della vetta  collocava il “tetto del mondo” a 8.848 metri al di sopra del livello del mare. Si è quindi innalzato per 86 metri.

Il dato, comprensivo dell’altezza della calotta nevosa, è stato confermato dai periti dei due paesi, che lo scorso anno hanno raggiunto un consenso per dichiarare congiuntamente l’altezza rimisurata del picco e condurre ricerche scientifiche su di essa.

Geologicamente molto ‘giovane’, la catena dell’Himalaya, nata 50-60 milioni di anni fa, è tuttora in crescita per effetto delle spinte tettoniche della crosta terrestre.

Il presidente cinese Xi Jinping, scambiando lettere con la sua controparte nepalese Bidya Devi Bhandari martedì, ha definito il Monte Qomolangma “un simbolo importante della tradizionale amicizia Cina-Nepal”.

Per più di un anno, le squadre di indagine dei due paesi hanno superato tutti i tipi di difficoltà, svolto solidamente il loro lavoro e, infine, hanno raggiunto una conclusione sull’altezza della neve basata sull’International Height Reference System, ha detto.

Un team di indagine cinese ha raggiunto la vetta del monte Qomolangma il 27 maggio e ha misurato nuovamente l’altezza del picco. I geometri nepalesi hanno raggiunto la cima della montagna nel maggio 2019.

L’annuncio congiunto della nuova altezza del picco è di grande importanza per portare avanti gli impegni dei predecessori per il futuro e mostrare l’alto livello del continuo sviluppo delle relazioni Cina-Nepal, ha osservato Xi Jinping. 

Poiché i movimenti delle placche indiana ed euroasiatica continuano, è necessario aggiornare la regolare rimisurazione del picco. Teoricamente, questo dovrebbe essere fatto ogni 10-15 anni, ha detto Dang Yamin, che è responsabile del coordinamento delle tecnologie di misurazione dell’altezza.

L’ultima misurazione è stata notevolmente più scientifica, affidabile e innovativa della precedente nel 2005 grazie all’applicazione di più tecnologie interne, tra cui il BeiDou Navigation Satellite System (BDS), secondo il Ministero delle Risorse Naturali.

Il monte Qomolangma si trova a cavallo del confine tra Cina e Nepal, con la sua parte settentrionale situata a Xigaze, nella regione autonoma del Tibet della Cina sud-occidentale.

Dalla fondazione della Repubblica popolare cinese nel 1949, i topografi cinesi hanno condotto sette cicli di misurazioni e ricerche scientifiche sul monte Qomolangma.

La misura pubblicata nel 2005 era di 8.844,43 metri (altezza roccia). 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie