Arresto Joshua Wong. Berlino: condanna “non è conveniente”. Sviluppi preoccupanti

AgenPress –  L’arresto di Joshua Wong “è un tassello di una serie di sviluppi preoccupanti che abbiamo visto a Hong Kong in relazione ai diritti umani e civili, in particolare negli ultimi anni”.

Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri in conferenza stampa a Berlino. Questa condanna “non è conveniente” per la società e per una soluzione delle sfide nella regione, ha proseguito Maria Adebahr.

In Italia per la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini “dopo l’ondata di arresti degli ultimi giorni, la condanna al carcere per Joshua Wong e altri attivisti pro democrazia segna un altro inasprimento del pugno di ferro su Hong Kong da parte del regime cinese. Manifestare pacificamente per la libertà non può mai essere un crimine, e il governo italiano non può restare in silenzio di fronte alla repressione in atto”.

In una nota Emanuele Fiano, responsabile Esteri nella Segreteria del Pd “la Condanna di Joshua Wong e degli altri due attivisti per aver organizzato e partecipato ad una manifestazione lascia sconcertati. E’ un fatto grave. Il rispetto dei diritti fondamentali, della democrazia e della libertà non sono merci che possono essere pesate su nessuna bilancia. Noi siamo per la libertà di Hong Kong e dei suoi cittadini, per questo auspichiamo che il dialogo si sostituisca alla prigione per chi manifesta in difesa della libertà”.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie